PROGETTO "VIDEO IN GIOCO"

Se  oggi  parliamo  di  multimedialità  a  scuola  è  perché  da  più  parti  è  stato  riconosciuto  che  il

valore  formativo  delle  nuove  tecnologie  è  insito  nelle  funzioni  che  svolgono  all’interno  del

processo educativo: le tecnologie che oggi sono a disposizione di adulti, ragazzi e bambini sono

strumenti peculiari che consentono di sviluppare, esercitare, potenziare alcune loro capacità.

La  multimedialità  offre,  infatti,  innumerevoli  opportunità  di  attivare  abilità  e  di  consolidare

capacità legate ai diversi aspetti dell’apprendimento: testi, immagini fisse, animazioni e video,

suoni  e  musica,  opere  di  consultazione,  offrono  tutte  l’occasione  per  ritrovare  i  legami

trasversali tra le conoscenze e per accrescere le competenze personali possedute da ciascuno.

In  quest’ottica,  la  predisposizione  di  uno  spazio  ed  un  tempo  appositamente  strutturato 

all’interno  della  nostra  realtà  scolastica,  può  essere  visto  come  una  ulteriore  risorsa  per  il

processo  di  insegnamento-apprendimento,  come  un  mezzo  per  alzare  la  qualità  dell’offerta

formativa.

 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dalle “Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo

ciclo d’istruzione” - 2012:

“Il bambino si confronta con i nuovi media e con i nuovi linguaggi della comunicazione, come

spettatore e come attore.

La  scuola  può  aiutarlo  a  familiarizzare  con  l’esperienza  della  multimedialità  (la  fotografia,  il

cinema, la televisione, il digitale), favorendo un contatto attivo con i “media” e la ricerca delle

loro possibilità espressive e creative.”

PROGETTO VIDEO IN GIOCO.pdf