2012/2013 Progetto Buffo, sbuffo, respiro...

 Ritmo, musica e movimento per esprimersi, ascoltare, rilassarsi

Il progetto parte dalla considerazione che Il corpo rappresenta per il bambino il mediatore privilegiato attraverso il quale entra in contatto con il mondo e che la corretta percezione delle potenzialità e dei limiti del proprio corpo permette al bambino di controllarne i comportamenti ed affrontare incertezze e paure.

I suoni, la voce, il gesto sono altrettanti mediatori della comunicazione tra il sé e l’altro.

 Il bambino ha bisogno di scoprire il suo corpo e le sue potenzialità in uno spazio ed in un tempo diverso dalla frenesia della  routine familiare dove spesso l’attività ludico-motoria è relegata all’ultimo modello di gioco tecnologico; ha bisogno di scoprire che il suo corpo non è solo gioia di movimento ma è anche emozione e sentimento; è occasione per interagire e conoscere gli altri proprio in un momento in cui anche nella nostra scuola si intrecciano sempre più radici culturali e linguistiche diverse.

Il progetto che proponiamo vuole essere un’opportunità ludico- motoria - musicale che offra un modo diverso e comprensibile a tutti  i bambini per stare insieme e socializzare.  Il suono, il gesto ed il segno diventano un’unica lingua, che rende possibile esprimersi ed apprendere senza la paura di essere giudicati... 

PROGETTO RITMIA ultimo.pdf